ARTISTI PREMIATI -INVITO PREMIAZIONE CONCORSO “DONNA è POESIA”

Siamo lieti di invitarvi alla cerimonia di premiazione DOMENICA 10 MARZO 2013 ALLE ORE 11

LA ROSA DEGLI ARTISTI PREMIATI :

Con il presente comunicato si rende pubblico i  nomi degli artisti Selezionati e premiati a insindacabile giudizio della Giuria del   concorso” Donna è Poesia”

La Giuria così composta :  Presidente della NabilaFLuxus Virginia Milici,Dott.Valtero Curzi (Filosofo Critico d’arte) per la sezione Lettere e Poesia ,Gabi Minedi (Artista Pittrice ,Architetto scenografo) sezione Libro d’artista ,Francesca Dioni Fotografa ,sezione Fotografia.

ARTISTI PREMIATI:

Sezione Poesia

Class.Santoni Anna Maria Boselli   LENO (BS) Testo “AL MIO RAMO MITE “  (Premio Pubblicazione)

class. Marilena Bordin _Campolongo Maggiore (VE)  Testo “ Quello che so”(Targa -Nabilafluxus)

Class.    Bergamo Marina  Martellago (VE)  Menzione speciale Testo “PAURA”

   Class.    Annibale Fasan   -Casier (TV)   Menzione speciale Testo “Senza Titolo”

Dal 5°al 11° class. Menzione speciale della  critica

Class. Murri Fabiola –Pescara (PE) Testo “Invisibile”

Class.Gangai Anna Maria –Castro (LE) Testo “Francesca

Class. Domenico Colella  Reghensburg (Germany) Testo “Una fotografia ingiallita”

Class.Enrico Danna _Torino Testo “Basterebbe un  Fiore “

Class. Maria Rosaria Di Domenico –Capriano del Colle (BS) Testo “Sola”

10° Class. Bosio Patrizia Testo  Capriano del Colle (Bs)“Bucaneve”

11° Class.  Patrizia Lombardo Testo  Capo D’Orlando (ME)“Ragazza madre”

(Premio  1°al 11° Antologia collettiva)

Sezione Fotografia 

Class. Arch.Luciano De Lazzari Casier (TV) Titolo “ Bolle  “ ( Targa Nabilafluxus +collettiva in galleria ]

Class. Iorio Luigi Ravenna Titolo “ Malinconia” (  collettiva in galleria )

Class. Beatrice Landucci Frascati (Roma) Titolo “ Guardiamoci negli occhi”( collettiva in galleria)

Sezione Libri d’artista

1°Class. Diana Isa Vallini Leganago (VR) Titolo “Ultimo Atto”  (Targa Nabilafluxus) ”( collettiva in galleria + Biennale libro d’artista  2013)

Class. Anna Maria Scocozza Roma Titolo “ IL risveglio della Dea” ”( collettiva in galleria+ Biennale libro d’artista  2013)

Class. Luisa Bergamini-Bologna Titolo “Desiderio” ”( collettiva in galleria+ Biennale libro d’artista  2013)

Class. Grazia Calabrò _Rende (RC) Titolo “Donna é…..””( collettiva in galleria+ Biennale libro d’artista  2013)

Cerimonia di premiazione fissata per il giorno 10 marzo 2013 alle ore 11 nella Galleria centro arte Bionda Via Panizza 25, 31038 Paese (TV).

Gli autori delle opere vincitrici dovranno confermare la loro partecipazione diretta alla cerimonia di premiazione in caso  di impossibilità a presenziare devono comunicare il nominativo della persona delegata a ricevere il premio. In caso di non ritiro il premio verrà inviato per posta a spese del vincitore .

Durante la cerimonia saranno consegnati le targhe e gli attestati agli autori delle opere premiate e delle opere che hanno ricevuto menzioni speciali.

Tutte le eventuali successive comunicazioni inerenti il Premio, le motivazioni che saranno redatte come sopra specificato e le indicazioni per lo svolgimento della premiazione (FOTO) , verranno pubblicate nel blog del sito www.nabialfluxus.com/blog

Con i migliori complimenti a tutti i partecipanti

Vi aspettiamo alla cerimonia

Cordialmente  Presidente Virginia Milici

 

FOTO E GIORNATA DI PREMIAZIONE 10 MARZO

Giornata faticosa ma di grande soddisfazione,grazie a tutti i presenti alla premiazione “Donna e’ Poesia”… Mi scuso se involontariamente ho trascurato un po’ le relazioni. Eravate presenti in molti e stato molto bello conoscervi tutti. Un grazie a tutti voi è al mio staff di collaboratori che hanno lavorato molto e con serietà permettendo la riuscita del concorso. Grazie ai giurati Gabi Minedi,Francesca Dioni,Valtero Curzi Relatore,Al grafico Patrik Francescato un grazie speciale per tutte le mie richieste a tempo di record che riesce a soddisfare in modo eccellente e professionale,grazie al fotografo Mathias Bullo,Grazie ai partecipanti.

Di seguito le motivazioni  della giuria alle opere premiate .

Sezione Poesia:

1°Classificato Anna Maria Santoni Boselli (Leno BS) Poesia premiata 

“Al mio Ramo Mite”

Oggi il Cedro del Libano s’affatica

muta cariatide, sotto il peso della neve.

M’illumino della sua bellezza,

e sorrido al ramo mite che, libero,

oggi s’è inchinato verso il prato,

ma non posso accarezzarlo.

come ogni dì, dalla mia finestra stupita

sopra un candore che dilaga e s’innalza

briciola su briciola, a formare colline

di bianca sostanza fredda.

Ma il mio ramo mite mi parla laggiù,

ed io gli parlo, con occhi ridenti.

Recensione (Valtero Curzi)

La poesia se è contemplazione dell’anima, così anche lo sguardo coglie la Natura e ciò che la definisce come dimensione animista. L’anima, allora, è quel vivere della Natura e sente quello spirito animato che lo avvolge. L’anima sente ciò che vive come la propria casa e sente gli affetti che in quella casa vivono e si determinano. Ma l’emozione di vivere la physis, Natura, in questo significato, è il mondo della vita sulla terra che si offre al nostro sguardo, oggetto della nostra esperienza quotidiana, e di cui noi siamo parte, come il divenire del mondo. La Natura è entrare nella dimensione animista della natura stesse. Cogliere l’anima della Natura è cogliere se stessi perché l’Energia che ci sostiene è la stessa Energia che pervade la Natura. L’attimo contemplato e lo stesso attimo che la Natura vive e noi siamo in quell’attimo come parte infinitesimale di quel vivere e definirsi.

Anna Maria Santoni Boselli  Premiata con edizione di una antologia personale e dell’antologia collettiva .

 class. Marilena Bordin _Campolongo Maggiore (VE)

Quello che so”

Quando il dolore non ha nome,

quando l’intensità di quel che senti..

è più di quello che hai a disposizione come soglia..

quando tutto ti cade dentro..

quando le vibrazioni ti scuotono fino alle radici..

allora accade il Risveglio.

Accade che ad uno schiocco di dita l’ipnosi sparisca..

Accade che riprendi coscienza di Te..

in quanto creatura speciale..

Quando il dolore ti porta a scavare..

quando scendi e superi il livello terra..

e continui a scavare..

quando racchiusi dentro di te ci sono solo pezzi..

e non hai niente per tenerli assieme..

Quando per quanto tu faccia..

raccolga, incolli, sistemi, niente s’aggiusta..

Accade che nello stesso momento..

proprio quando chiudi gli occhi e non ti dibatti più..

torni pian piano alla leggerezza..

Tu torni ad Essere.

Recensione

Se il dolore è il restringersi dell’anima in se stessa, quel restringimento non è altro che ridefinizione di sé, ma questo passaggio necessita il patire del dolore per guardare oltre e, allora esso, il dolore, diviene il cannocchiale del vivere perché con esso l’anima guarda molto più lontano della mente. Il dolore è sempre trasformazione e ridefinizione dell’anima, perché solo ciò che diviene altro ha in se il divenire, come atto mutevole, quindi negazione per riaffermarsi. Per rinascere necessita morire, porsi nella negazione di sé, e solo dopo essersi negato, è possibile entrare nella rinascita che è riprendersi la propria essenza vitale, l’Energia creatrice che definisce la vita. Il dolore è proprio il passaggio necessario per l’Anima di Ricostruirsi.

Marilena Bordin premio Antologia collettiva Targa NabilaFluxus

 Class.    Bergamo Marina  Martellago (VE)  Menzione speciale

“PAURA”

tutto cambia

nella mente  ricordi

La paura  soffoca

Proprio a me?

Le domande affiorano

in testa un turbinio

Osservi il tuo seno

quel seno  ha allattato

Quel seno  ha tradito

la bestia mangia la  carne

Vuoi lasciarti andare

chiedi forza a Dio

Un senso di pace

la morte non  fa paura

Nella  testa solo:

combattere per vivere

Recensione

L’angoscia è come guardare da una finestra, la finestra dell’anima, sull’alterità della vita, sul suo esser contro a volte. In una dimensione spaziale la finestra è limite fra il dentro,  chiuso, e l’esterno che si apre avanti a  sé, come a determinare ciò che è contenuto da ciò che invece è fuori. Da ciò che è vivere e ciò che può negarlo. Se però l’oggetto di quel guardare emozionale è la propria dimensione esistenziale, che può definirsi nel suo esaurirsi, allora l’anima patisce il senso angoscioso della paura come stato negante di sé. Ebbene quando lo sguardo non coglie più l’orizzonte fuori di se, della finestra , allora lo stato d’animo si carica di angoscia perché lo sguardo è solamente al di dentro di se. Ma la consapevolezza della paura e dell’angoscia non è altro che la presa d’atto della propria volontà di reagire e determinarsi al superamento del proprio stato precario esistenziale. La paura diviene necessità di vita, esigenza inconscia di dover vivere.

Marina Bergamo -Attestato menzione speciale e antologia collettiva

 

   Class.    Annibale Fasan   -Casier (TV)   Menzione speciale

 “Senza Titolo”

Mi hai graffiato la carne.

Sperando che morisse.

Con il tuo veleno.

Il mio spirito.

Hai versato il mio sangue.

Sperando che morisse.

Nel tuo veleno.

La mia anima.

Che io possa morire.

Ancora e ancora.

Del tuo veleno.

Rinascere.

Recensione

Come l’Amore è passione, patire, e si patisce l’altro come ciò che invade e prende, così il sentirsi esistenza è medesimo sentimento emozionale. Se pieno e compiuto è l’Amare, allora, quella determinazione in cui chi ama, è determinazione emozionale di sentirsi esistenza, così ci si annulla nella dimensione dell’altro, e diviene poi dolce naufragare nel viaggio dell’anima verso l’alterità, come meta necessaria al completamento della propria individualità. Ma l’altro è ciò che si oppone al proprio amarsi. Definirsi nell’altro è fondamentalmente uscire da sé e perdersi come essenza individuale e perdersi poi è anche ritrovarsi, arricchito da ciò che ci ha accolto, è al fine rinascere. Chi ama l’altro, anche come negazione di sé, è quell’iniziare e rinascere nell’anima. In questi versi la negazione di sé, è atto di catarsi per uscire proprio da se stessi per ri-nascere, nascere di nuovo, nella dimensione duale del Io-l’altro.

Annibale Fasan -Attestato menzione speciale e antologia collettiva.

Dal 5°al 11° class.  ATTESTATI Menzione speciale della  critica E ANTOLOGIA COLLETTIVA.

Sezione Fotografia :

Class. Luciano De Lazzari Casier (TV) Titolo “ Bolle  “ ( Targa Nabilafluxus +collettiva in galleria ]

La NabilaFluxus  ringrazia per la donazione all’archivio dell’opera:

Titolo “ Bolle  “  

Motivazione-Recensione  Francesca Dioni 

Nella donna la poesia è innata, istintiva. Nei gesti, nello sguardo, nei movimenti. In ogni fase della sua vita. La foto vincitrice ne esprime al meglio il concetto, esaltandone le caratteristiche. L’aggraziata tensione delle braccia, propria della fanciullezza. La bolla di sapone che riflette il mondo intorno, e lo fa proprio. La natura, sfondo delicato della scena immortalata.

 

Luciano De Lazzari Targa NabilaFluxus Colletiva in galleria dal 10 al 30 Marzo 2013

 

Class. Luigi Iorio  Ravenna ( Attestato  collettiva in galleria dal 10 al 30 Marzo 2013 )

Titolo “ Malinconia” 

 

Class. Beatrice Landucci Frascati (Roma) ( attestato collettiva in galleria dal 10 marzo al 30 marzo 2013)

Titolo “ Guardiamoci negli occhi”

Sezione Libro d’Artista

1°Class. Diana Isa Vallini Leganago (VR)   (Targa Nabilafluxus) ”( collettiva in galleria + Biennale libro d’artista  2013)

Titolo “Ultimo Atto”

Motivazione -Recensione Gabi Minedi 

Una coppia di Dorian Gray di fatto al contrario esposta tra le rughe dei chiaroscuri e le paure dell’accessorio. Una cavalleresca fuga al dileguarsi estetico e corinzio di un thriller che accoglie demoni e li ritrae come pagine segrete sbirciate attraverso il buco della serratura. Elastico e assordante come briciole e lamette abbandonate in un bosco pieno di fragole.

 Class. Anna Maria Scocozza Roma  ”(  Attestato collettiva in galleria dal 10 al 30 marzo + Biennale libro d’artista  2013)

Titolo “ IL risveglio della Dea”

NabilaFluxus ringrazia per la donazione dell’opera all’archivio .

 

 Class. Luisa Bergamini-Bologna”(  ATTESTATO  collettiva in galleria DAL 10 Marzo AL 30 + Biennale libro d’artista  2013)

Titolo “Desiderio”

 1 Classificato "Ultimo Atto " Libro d'artista" Diana Isa Vallini

3 classificata Fotografia "Guradiamoci negli Occhi " Beatrice Landucci2 Classificata fotografia "Malinconia" Luigi Iorio

1 classificata Fotografia "BOLLE" Luciano De Lazzari

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg
  • Google Buzz
  • Blogger
  • Tumblr
  • Technorati
  • RSS
  • Email

I commenti sono chiusi.