Avviso Rinnovo Tessera Associativa anno 2018

Gentile Socio
Con la presente sono a ricordarti la scadenza per il rinnovo se sei già socio .
Per chi non è già socio la possibilità di associarsi alle stesse condizioni .

QUOTA ASSOCIATIVA 2018 :
la quota associativa viene stabilita annualmente, dal consiglio direttivo, è personale, non rimborsabile e non può essere trasferita a terzi.
Per l’anno 2018 il comitato direttivo ha deciso di non fare aumenti e di mantenere la quota
TESSERA € 50,00 (validità un anno):
oltre alla partecipazione gratuita a un evento sul Libro d’artista organizzato dall’associazione, offre la possibilità di esporre nella nostra vetrina online, senza ulteriori spese,La tua breve Biografia e da 4 a 6 opere che verrà mantenuta per tutto il periodo deell’anno di validità, al fine di pubblicità . L’artista beneficia della nostra vetrina virtuale offrendo così la possibilità di accompagnare le opere presentando se stesso ed inserendo una breve descrizione senza alcun onere oltre la tessera.si intende che ogni opera presentata nella vetrina online dell’associazione rimane di proprietà dell’artista associato senza costi ulteriori al fine di godere della pubblicità che l’associazione mette a disposizione nella visualizzazione del suo sito.

Modalità di rinnovo:
Entro il 25 febbraio 2018
per contatto diretto telefonare a Presidente Associazione Virginia Milici :Cell. +39 333 43 80 950
La quota di iscrizione potrà essere versata:
– Bonifico su C/C Postale IBAN IT15X0760105138298614798617
Ricarica PostePay 5333 1710 0757 5992
Ricarica PayPal virgimilici@gmail.com ( per questa ricordarsi che Paypal trattiene una commissione quindi versare €50,00 più la commissione )
Ad avvenuto pagamento verra’ rilasciata una tessera associativa di durata annuale (anno solare).

Ricordando che dopo tale data se non riceveremo notizie del rinnovo la Vostra pagina verrà oscurata .
Ringraziandovi per essere stati con noi nel 2017 ,Speriamo nella Vostra solidarietà e fiducia anche per il 2018.
Resto a disposizione per ogni ulteriore chiarimento .
Cordialmente
Virginia Milici

Associazione Culturale Art Gallery Museum

NabilaFluxus ®

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg
  • Google Buzz
  • Blogger
  • Tumblr
  • Technorati
  • RSS
  • Email

Poga Poga ( una metropoli che balla )

IMG_0109

Mostra di Libri d’artista

Promossa dal GURUBU GARAGE 77 ROMA

Date

Vernissage : 24 gennaio 2018 ore 16.30 su Invito
Orari :Mercoledì 16.30 e 19.30

Curatori: Patrizio Maria,Gabi Minedi, Joe Gabriele Walsh

autori: Gilbert & George, Lorenza Angenica, Andreina Argiolas, Calogero Barba, Rodia Bayginot, Luisa Bergamini, Tomaso Binga, Giovanni Bonanno, Anna Boschi, Crisitina Braido, Rossana Bucci, Alfonso Caccavale, Momò Calascibetta, Angela Caporaso, Lamberto Caravita, Marisa Casaburi, Alberto Casiraghy, Patrizia Cerella, Bruno Chiarlone Debenedetti, Monica Ciabattini, Ryosuke Cohen, Enzo Correnti, Carmela Corsitto, Eleonora Cumer, Paolo D’Orazio, Jakob de Chiirico, Paska Deb, Eric Demelis whit Gaspard Pitiot and Margaux Salmi, Bruno Donzelli, cinzia farina, Gretel Fehr, Luc Fierens, Aurelio Fort, Ivo Galassi, Tom Gallant, Delio Gennai, Lillo Giuliana, Gennaro Ippolito e Giovanna Donnarumma, Thierry Lambert, Ettore le Donne, Alfonso Lentini, Hugues Leroy, Adrian Lis, Oronzo Liuzzi, Ruggero Maggi, Pascal Marcel, Patrizio Maria, Loulette Michel, Virginia Milici, Gabi Minedi, Bruno Munari, Carlo Oberti, Franco Panella, Alexey Parygin, Enzo Patti, Giancarlo Pavanello, Natale Platania, Michele Principato Trosso, Pino Procopio, Mauro Rea, Ina Ripari, Martine Rives, Gianni Romeo, Antonio Sassu, Anna Maria Scocozza, Dana Sikorska, Fulgor Silvi, Gruppo Sinestetico, Lucia Spagnuolo, Dominique Spiessert, giovanni e renata strada, Stefano Turrini, Giangrazio Verna, Giovanna Vinciguerra
patrocini: Comune di Roma, Regione Lazio

Comunicato Stampa

POGA POGA (una metropoli che balla)
Hey ho, let’s go, ci vuole la ribellione!
Un mantra, un legame, una ferita condivisa, le cicatrici come case rotte, spazzatura che offende la superficialità intellettuale dettata da una moda vuota e corrotta. La spilla che lega, punge, disinfetta e mantiene i pezzi del cuore dato in pasto alla vita. La voglia di ballare, come una tribù spray, veloce e rivoluzionaria. Il mosh, equilibri diversi per una gabbia fatta di cielo e cantine. Ehi, devi muoverti amico, ho degli insetti dentro le scarpe, devo muovermi con il sapore di chi vuole festeggiare il passato che diventa futuro. Bombe colorate di igiene mentale, una sala d’attesa snervante fatta di cuoio e pelle, chiodi, in una vecchia stazione ferroviaria mentre urinavo su un cartello politico ho visto I Ramones, pettinati dal vento e sconvolti dalla normalità. I bambini succhiano la mandorla amara, rara, il neon di un lurido pub dove la birra non vale che un bacio. La schiuma è bianca come il mare inquinato dai critici crociati persi tra le penne brillanti. Mamma sono un figlio di punk, di fuoco e tarocchi, mentre la notte toccava le tette alla luna. Poga, poga, muovi il culo e balla, mentre il no rivoluzionario delle ginocchia rimane in piedi su un triangolo sicuro. Il supermarket ed il latte scaduto, se.duto mi lecco le dita di una vita sporca mangiata due volte. Mi vesto di rosa e mi tingo i capelli di blu, mentre calpesto con punte di ferro le foglie cadute dagli occhi. Calpesto ascoltando in silenzio il rumore di questa città, collego la spina in un foro dentro al cemento e sento ferite, sento il tormento di una società fatta di ferro e bulloni messi per caso, nessuna garanzia e con grandi garze fascio e stringo le dita su un’altra bugia. Salvarsi dagli sconti invernali, dai pupazzi che solo la neve può darci, la cassiera che balla, il barbiere con lamette martella la stessa malata canzone, la guerra a colori è iniziata. La guerra dei no dormiva su un’altra serranda abbassata. La spilla mi cuce i ricordi e getta colori sul muro, le scritte e riviste strappate che stanno in un posto sicuro, lontano dal cuore, lontano da tutto, vicino nel mondo, ficcato in quel posto. Poga, poga, suona, rompi ed urla, la metropoli che balla.
Artisti uniti da una spilla, da una punta, da una macchia che si perde nelle vene di un varietà avariato, visto da tanti punti di vista, visto e percosso come un fiore strappato, un tatuaggio, un piercing, un morso, che guarisce un mondo malato.
Il Soundriver Recording studio di Roma, sarà incontro e registratore di queste anime perse, sparse, lucide, dentro ad un inconscio senso di liberazione verso tutto quello che gira in orario. Il fiume porta, nasconde e trascina, come il sangue nelle vene, come una barca appoggiata sul mare, come le scarpe rotte di un bambino che spingono uno skate pieno di emozioni.
Siamo gatti neri, dentro inutili pensieri…
Patrizio Maria

Hey ho, let’ s go, il faut la rébellion!
Un mantra, un lien, une blessure partagée, des cicatrices comme des maisons cassées, des ordures qui offense la superficialité intellectuelle dictée par une mode vide et corrompue. La broche qui ligue, pique, désinfecte et conserve les morceaux du coeur donné en repas à la vie. L’envie de danser, comme une tribu de spray, qrapide et révolutionnaire. Le mosh, des équilibres différents pour une cage faite de ciel et de sous-sols. Hey, tu dois bouger, mec, j’ai des insectes dans mes chaussures, je dois me déplacer avec le goût de ceux qui veulent célébrer le passé qui devient futur. Des bombes colorées d’hygiène mentale, une salle d’attente ennerve faite de cuir et de peau, des clous, dans une vieille station de chemin de fer tout en pissais sur un panneau politique j’ai vu les ramones, peignés par le vent et choqués par la normalité. Les enfants sucent l’amande amère, rare, le néon d’un pub pourri où la bière ne vaut qu’un baiser. La mousse est blanche comme la mer polluée par les critiques croisés perdus entre les stylos brillants. Maman, je suis un fils de punk, de feu et de tarot, alors que la nuit touchait ses seins à la lune. Poga, poga, bouge ton cul et danse, tandis que le non révolutionnaire des genoux reste debout sur un triangle sûr. Le supermarché et le lait périmé, assis, je me lèche les doigts d’une vie sale mangée deux fois. Je m’habille en rose et me teins les cheveux de bleu pendant que j’écrase les feuilles de fer les feuilles tombées des yeux. Je marche en écoutant en silence le bruit de cette ville, je branche la prise dans un trou dans le béton et j’entends des blessures, j’entends le tourment d’une société faite de fer et boulons mis par hasard, pas de garantie et avec de grandes gazes faisceau et je serre les doigts sur encore un mensonge. Sauver des d’hiver, des marionnettes que seule la neige peut nous donner, la caissière qui danse, le barbier avec des lames de rasoir martèle la même chanson malade, la guerre en couleurs a commencé. La guerre des non dormait sur un autre rideau. La broche me fait mes souvenirs et jette des couleurs sur le mur, les écrites et les magazines arrachées qui sont dans un endroit sûr, loin du coeur, loin de tout, près du monde, mis dans cet endroit. Poga, poga, sonne, casse et crie, la métropole qui danse.
Artistes unis par une broche, d’une pointe, d’une tache qui se perd dans les veines d’une variété avarié, vu par de nombreux points de vue, vu et battu comme une fleur déchirée, un tatouage, un piercing, une morsure, qui guérit un monde malade.
Le studio d’enregistrement Soundriver à Rome sera la réunion et l’enregistreur de ces âmes perdues, dispersées, brillantes, dans un sens inconscient de libération vers tout ce qui court à l’heure. La rivière apporte, se cache et traîne comme du sang dans les veines, comme une barque appuyée sur la mer, comme les souliers cassés d’un enfant poussant un patin plein d’émotions.
Nous sommes des chats noirs, dans des pensées inutiles…
Patrick Maria

Virginia Milici ( VIrgyM) Invitata a partecipare alla mostra Interpreta Il Punk con un’opera scultura ” Altered Book ” al Femminile. Pensando Al Manifesto e a Uno dei movimenti più importanti di punk al femminile, quello delle Riot Grrrl.
Il punk, inteso come controcultura, stile di vita e musica è stato ed è anche un fenomeno al femminile. Sono esistiti e esistono nell’ambiente punk dei gruppi di donne che si sono affermate con carisma, energia, potenza, imbracciando le loro chitarre cantando la loro protesta.
Perche’ le Donne sono il motore di cambiamenti, sono il motore che rolla più forte….perché le donne sanno usare le spille da sempre!
Opera dedicata a
NINA HAGEN , Bikini Kill, Riot GirrL

IMG_9935
IMG_9937
IMG_9936

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg
  • Google Buzz
  • Blogger
  • Tumblr
  • Technorati
  • RSS
  • Email

FRAMMENTI DI RICORDI In libri d’Artista

IMG_9298

sabato 14 ottobre 2017
24 musei AMACI e 1000 realtà in tutta Italia
per il tredicesimo anno consecutivo
aprono gratuitamente al pubblico i loro spazi
e inaugurano ufficialmente la stagione dell’arte contemporanea

Anche per l’anno 2017 come per la precedenti edizioni.
In occasione della 13 * edizione della Giornata del Contemporaneo organizzata da “AMACI“, 14 ottobre 2017 Ass.Cult Art Gallery Museum NabilaFluxus, aderisce all’iniziativa nazionale AMACI,

Presenta

Mostra Personale di VIRGYM.(Virginia Milici)

Frammenti di ricordi / in libri d’artista
in collaborazione con Fondazione Museo Pietro Malossi ,Associazione Borgo del Maglio, Patrocinio Assessorato alla cultura Comune di Ome,Comunità Montana Valle Trompia, SIBCA ,BILA.

Catalogo in sede mostra
Testi Dott.Valtero Curzi ( Filosofo critico d’arte ) e Prof.Giancarlo Da Lio (critico d’arte)

Sede mostra : Museo Pietro Malossi ,Via Borgo del Maglio Ome (BS)
Dal 16 settembre al 29 ottobre 2017

Vernissage Domenica 17 ore 11
Alla presenza delle Autorità

Presentazione e relatore alla mostra Dott.Valtero Curzi

La mostra è una testimonianza di sé, una “mappa magica”, che abbraccia la vita è il lavoro dell’artista.Vita costellata da frammenti di ricordi, di memorie di infanzia e del percorso in divenire. Il progetto curato personalmente da Virginia Milici e concepito in libri d’artista/e libri oggetto, è un collage intimo, un diario attraverso il quale l’artista si racconta e ci racconta le storie più semplici e meno semplici della vita, storia fatta di luoghi animati da affetti e presenze, oggetti custoditi a cui ridare vita attraverso un segno ,una parola ,un colore, lasciato spesso quasi casualmente, così come i fili liberi o annodati o delineati da una cucitura.A simboleggiare il flusso e i legami percorsi o ancora sconosciuti e in divenire .Fili lasciati liberi o annodati ogni filo così come ogni nodo o segno lascia un profondo concetto del proprio “ sentire “.

COMUNICATO STAMPA DELLA 13 GIORNATA NAZIONALE DEL CONTEMPORANEO AMACI 2017

LILIANA MORO
FIRMA L’IMMAGINE GUIDA DELLA
TREDICESIMA GIORNATA DEL CONTEMPORANEO
AA11751F-F83C-4C10-A7F8-3EDEDCEA5E26-9787-00000A96A68995F0

È Liliana Moro l’artista che AMACI, l’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, ha scelto per realizzare l’immagine guida della Tredicesima edizione della Giornata del Contemporaneo, il grande evento annuale promosso dall’Associazione, dedicato all’arte del nostro tempo e al suo pubblico.

La manifestazione – che quest’anno si svolgerà sabato 14 ottobre aprendo gratuitamente le porte dei 24 musei AMACI e di un migliaio di realtà del contemporaneo in Italia – nelle prime dodici edizioni ha registrato un crescente successo, che si è ormai consolidato confermando la partecipazione di circa un migliaio di aderenti e di circa 200.000 visitatori su tutto il territorio nazionale. La Giornata del Contemporaneo si conferma quindi come uno degli appuntamenti più attesi dell’anno dal pubblico del contemporaneo, sempre più vasto e curioso, che ancora una volta nell’arco di sole ventiquattro ore coglie l’occasione di conoscere meglio musei, fondazioni e gallerie, di visitare atelier d’artista, prendere parte a dibattiti, visite guidate e laboratori, entrando attivamente in contatto con l’arte del presente. Un programma multiforme che di anno in anno ha saputo regalare al grande pubblico un’occasione per vivere da vicino il complesso e vivace mondo dell’arte contemporanea, portando la manifestazione organizzata da AMACI a essere considerata l’appuntamento annuale che ufficialmente inaugura la stagione dell’arte in Italia.

Pane quotidiano è il titolo dell’immagine realizzata per la Tredicesima Giornata del Contemporaneo da Liliana Moro: una scritta semplice, realizzata con timbri tipografici su fondo bianco, che porta la nostra attenzione sull’alimento base di tutti i giorni. Due sole parole che compongono un messaggio essenziale: un rimando alla tradizione biblica e alla preghiera cristiana, ma che laicamente fa riferimento all’idea di cibo, per il corpo ma soprattutto per lo spirito, con cui alimentare la nostra esistenza. Facendo leva sul parallelo tra pane e cultura, l’immagine ci parla del nutrimento per eccellenza che diventa elemento di vita, sopravvivenza e crescita per l’individuo e per l’intera società.

Prosegue dunque con successo il progetto di affidare a un artista italiano di fama internazionale l’ideazione dell’immagine guida della Giornata del Contemporaneo, che negli anni scorsi ha visto coinvolti Michelangelo Pistoletto (2006), Maurizio Cattelan (2007), Paola Pivi (2008), Luigi Ontani (2009), Stefano Arienti (2010), Giulio Paolini (2011), Francesco Vezzoli (2012), Marzia Migliora (2013), Adrian Paci (2014), Alfredo Pirri (2015) ed Emilio Isgrò (2017).

Partner Sostenitore della Tredicesima Giornata del Contemporaneo è Arena Broker.
Anche quest’anno la manifestazione si avvale del sostegno della DG AAP – Direzione generale arte e architettura contemporanee e periferie urbane e del patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, confermato accanto a quello della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, del Ministero degli Affari Esteri, della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, dell’UPI – Unione Province d’Italia, dell’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani e di ICOM Italia.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg
  • Google Buzz
  • Blogger
  • Tumblr
  • Technorati
  • RSS
  • Email

Invito Mostra Personale /LIBITUM THE WILL OF LIGHT

IMG_8836
Invito a visitare la mostra in corso
dal 8 al 24 giugno 2017
Sede Spazio Associazione Culturale 42 Don’t Panic
V.Ortazzo ,7 3110 Treviso

MOSTRA PERSONALE DI,
Danilo Micheletto

LIBITUM THE WILL OF LIGHT

Un’ouverture espositiva composta da segni di luce transmediali.
L’artista dialoga e mette al confronto tecniche, linguaggi e mezzi di comunicazione che vedano nel pattern idiosincratico l’emblema sine qua non del suo processo ideativo.
Libitum è un punto di tensione tra continuum e caducità, tra convenzione e voce autoriale, ponendosi come uno spazio aperto a riflessioni concernenti le contraddizioni contemporanee.

Consulente scientifica, Carla Imperi

Visita il profilo Dell’Artsita nel sito
Danilo Micheletto
http://www.nabilafluxus.com/danilo-michieletto/

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg
  • Google Buzz
  • Blogger
  • Tumblr
  • Technorati
  • RSS
  • Email

VIII Rassegna Internazionale Libro d’Artista &e IV BILA NabilaFluxus 2017

IMG_8732

Associazione Culturale Art Gallery Museum NabilaFluxus

Presenta
VIII Rassegna Internazionale del libro d’artista & IV BILA 2017

IL VIAGGIO COME METAFORA DI VITA / L’ IO E LA NATURA- Acqua,Aria,Terra,Fuoco
La mostra promossa da, Art Gallery Museum NabilaFluxus

In collaborazione con Associazione Borgo del Maglio con il patrocinio Comune di Ome ( BS )

a cura di Virginia Milici
Inaugurazione domenica 02 luglio 2017 alle ore 11.00

Periodo 2 luglio 10 settembre 2017

Sede Museo Casa Pietro Malossi Borgo Del maglio ,Ome (BS)
Orari

Info.segr.Museo -tel.
curatrice Tel.333 4380950
HYPERLINK “http://www.nabilafluxus.com” www.nabilafluxus.com e-mail HYPERLINK “mailto:nabilafluxus@gmail.com” nabilafluxus@gmail.com

Per Il 2017 visto la cadenza della VIII° Rassegna annuale e della IV° edizione BILA (Biennale Internazionale Libro d’artista) NabilaFluxus. La curatrice Virginia Milici, fondatrice del “Nuovo Archivio Biblioteca NabilaFluxus decide di raggruppare la mostra in un unico evento con la durata di quasi tre mesi.

Rassegna BILA 2017, Inaugura domenica 2 luglio alle ore 11
Dove , Fondazione Museo Pietro Malossi Borgo Del Maglio Ome (BS)
La mostra Rigorosamente di soli libri d’artista e libri oggetto.
La presentazione con l’intervento degli organizzatori,

Il catalogo con tutte le opere in vendita in sede mostra
con Introduzioni e relazioni a cura della Curatrice Virginia Milici, Dott.ssa Tiziana Baracchi, Dott. Valtero Curzi (Filosofo), Prof. Giancarlo Da Lio , Artista Ruggero Maggi.

La Rassegna BILA 2017 sarà Inserita all’interno di un luogo espositivo insolito. Una casa museo, dove troviamo esposte collezioni di vario genere. Con annesso un antico maglio, in mezzo alla natura. Una location di prestigio quindi, dove si respira antico passato che per oltre due mesi si fonderà con la contemporaneità del libro d’artista/ e libro oggetto.
Visto il luogo espositivo così particolare, si è scelto di dare il titolo e il tema alla mostra:
IL viaggio , Io e gli elementi _ TERRA,ARIA, FUOCO , ACQUA
Riprendendo il tema del viaggio visto come metafora della vita,siamo a stretto contatto con gli elementi della natura : Terra, acqua, fuoco ,aria . Come o quale elemento influenza il nostro viaggio di vita

L’esposizione rientra nell’attività di promozione del libro d’artista. Attivita’ che l’associazione
NabilaFluxus promuove da diversi anni nel territorio nazionale appoggiandosi e gemellando
iniziative e progetti Internazionali tramite il circuito MailArt /Fluxus , realtà importante per
l’archivio che propone un percorso di approfondimento e di sperimentazioni artistiche e di ricerca
connesso al Libro d’Artista. L’intento è di offrire al pubblico nuove conoscenze su quanto si
produce nel campo del LIBRO D’ARTISTA in Italia e nel mondo. Negli ultimi decenni si guarda sempre con maggiore attenzione e sviluppo per questa pratica d’arte contemporanea.
L’etichetta Libro d’Artista, utilizzata a partire dagli anni ‘60, racchiude una vastissima e multiforme
produzione che parte dai libri in calcografia, realizzati in tiratura unica e a stampa numerata, libri-
oggetto, libri illeggibili fruibili attraverso la combinazione tra forma, colore e segno. Libri scultura,
Fluxus, Pop Up, ecc. Sono piccoli oggetti d’arte che del libro mantengono solo l’aspetto, quindi
non più solo pagine stampate, ma al loro posto materie, forme, colori, immagini, segni.
Libri non necessariamente realizzati su supporto cartaceo ma utilizzando altri materiali: metallo,
stoffa, plastica, legno, vetro, terracotta e molto spesso materiali di riciclo. Pagine rilegate, dipinte,
libri rielaborati liberi di raccontare una storia. Storie che si sedimentano poco a poco, dal passato ad oggi, oppure che esplodono nell’attimo stesso in cui l’artista crea.
In mostra troviamo una vasta complessità di esperienze, differenti per linguaggi e
formazione, che portano alla composizione di opere uniche. Opere che a fatica possono essere
collocati in una definizione specifica.

In esposizione – 40 opere libro- provenienti da tutto il mondo .

Artisti Partecipanti : Ariberto Badaloni, Beatrice Landucci,Cinzia Farina ,Danilo Micheletto, Luisa Balicco,Fabio Pera, Gentile Polo, Renata di Palma, Luca Xodo, Maria Teresa Cazzaro, Mire Le Fay, Nicoletta Bustreo, Paola Baldassini, Roberta Spettoli, Rosella Quintini, Ruggero Maggi, Tiziana Baracchi, Walter Pennacchi, Virgy M.(Virginia Milici)-ITALIA-
Maria Pujol – SPAGNA- Mario Lagos – CILE- Arlene Hawrot-Landry – CANADA- Sarah Bodman -UK
Csaba Pàl – UNGHERIA- Gaby Berglund Cardenas – TEXAS (USA)- Grupo Gralha Azzul:
C. Remédios,E.M.Soccol,L.Gutierrez,J.E.Köler, M.Darmeli Araújo,M.do Carmo Toniolo Kuhn, M. J. Damasceno Ferreira,M.Bergamin, S.Caetano,T.Luzzatto, T.Fogliato Lima,V.Presotto, Coordinatrice Mara Caruso.
Jeanete E Kohler, Mara Caruso ,Mara Caruso, Sirlei Caetano, Maria Do Carmo Toniolo Kuhn, – BRASILE- Janis Nedela -AUSTRALIA

Stati: Italia, Spagna,Cile,Canada,Ungheria, UK ,USA,Brasile,Australia
Ospite della Rassegna BILA 2017 :

E’ ARRIVATO L’AMBASCIATORE –

Progetto, GALA
n.50 Libri d’artista in esposizione .

GALA (Gruppo Attivo Libro d’Artista) ideato e diretto dalla pittrice marchigiana Rosella Quintini, si è concretizzato nell’anno 2010 e consolidato a numero chiuso con cicli di adesioni di 18 artisti (ogni volta diversi), italiani e stranieri, noti a livello nazionale ed internazionale, appassionati alla realizzazione del Libro d’Artista, esemplare unico manufatto. La partecipazione è gratuita, ma implica la donazione dell’opera.

L’identità materiale del libro GALA è costituito da 3 fattori che lo caratterizzano:
1) Logo
2) Formato quadrato (chiuso) con pagine aperte a fisarmonica.
3) Linea filiforme nera tracciata anche con libertà espressiva lungo la parte inferiore delle pagine (a un terzo dell’altezza) che poi si prolunga con un sottile laccio di chiusura.

IL FILO CONDUTTORE che si delinea continuo in tutte le sue varianti, interpretazioni e soluzioni, è quello del “viaggio” inteso come “percorso esplorativo, desiderio espresso di vivere l’avventura artistica”

Ideatrice e curatrice unica
Rosella Quintini – GALA

2) Elenco artisti “E’ARRIVATO L’AMBASCIATORE” (50) A = Ambasciatore

Albino ACCORONI
Mary AGUGLIA
Giuliana BELLINI.
Luisa BERGAMINI
Carla BERTOLA A
Mariella BOGLIACINO
Anna BOSCHI A
Leci BOHN
Rosa BOSCO
Sara CAMPESAN
Vito CAPONE
Angela CAPORASO
Mara CARUSO A
Clotilde CERIANA MAYNERI
Anita CERPELLONI A
Veronique CHAMPOLLION
Carmela CORSITTO
Mario DI GIULIO
Marcello DIOTALLEVI
Mimmo EMANUELE
Mariapia FANNA RONCORONI A
Luisa FABRIS
Fernanda FEDI A
Sigrid HERLER
Eliana LA ROSA
Mauro LISARDI
Luciano LOMBARDI
LUSE (Luisa SEGATO)
Ruggero MAGGI
Olga MAGGIORA
Loredana MANCIATI
Italo MEDDA
Virginia MILICI
Fernando MONTA’
Marisa PEZZOLI
Alessandro PICCININI A
Daniela Carolina PIUNTI
Alessandra PUCCI
Rosella QUINTINI A
Giovanni REFFO
Claudia SABELLICO
Sara SAVINI
Sergio SANSEVERINO
Alba SAVOI
Eugenia SERAFINI
Adriano VELUSSI
Carlo VIGEVANI
Alberto VITACCHIO A
Mariapia ZEPPONI

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg
  • Google Buzz
  • Blogger
  • Tumblr
  • Technorati
  • RSS
  • Email

DiVino Celeste /Ambasciata di Venezia

Comunicato degli Ambasciatori Tiziana Baracchi -Giancarlo Da Lio

IMG_8521IMG_8520

Arte da manipolare e libri da mangiare, ma anche arte da bere per una idea di Piero Barducci. Potrebbe essere vista in questi termini la mostra del DiVino Celeste realizzata dall’Ambasciata di Venezia. In realtà ogni bottiglia di DiVino Celeste è accompagnata da una etichetta creata appositamente da un artista, e quindi diventa essa stessa un’opera d’arte a tiratura limitata. Una mostra a cui hanno aderito più di quaranta artisti provenienti da una decina di nazioni e che non vuole essere una semplice provocazione ma un tentativo di riportare l’attenzione su un concetto di arte che in questi ultimi anni ha trascurato il suo aspetto etico e sacro. Una sacralità riconosciuta in chi crede nel proprio lavoro che va oltre il banale concetto di mercificazione credendo in un valore eterno e universale. Un esempio forse unico di globalizzazione positiva. Quindi in una Venezia diventata soltanto vetrina dell’effimero, ecco trasmettere ancora una volta dal settimo sestiere un nuovo messaggio di riflessione.
Giancarlo Da Lio

artisti Aristide 3108, Sabela Baña, Tiziana Baracchi, Piero Barducci, C. Mehrl Bennett, John Bennett, Luisa Bergamini, Anna Boschi, Mirta Caccaro, Maria Teresa Cazzaro, Pino Conestabile, Francesco Cucci Daniel Daligand, Ever Arts, Cinzia Farina, Helmut King, Susanna Lakner Michele Lambo, Ettore Le Donne, Danilo Micheletto, Henning Mittendorf Valentino Montanari, Peter Müller, Gianni Noli, Lilian Pacheco, Rémy Pénard, Walter Pennacchi, Marisa Pezzoli, Hugo Pontes, Claudio Romeo Gianfranco Sacchetti, Salvatore Salamone, Roberto Sanchez, Roberto Scala, Attilio Scimone, Renato Sclaunich, Lucia Spagnuolo, Franco Spena Salvatore Starace, Ptrzia Tictac, Virgy M, Simon Warren

azioni di Carla Bertola, Michel Della Vedova, Renata Di Palma, Peter Küstermann, Gianni Moi, Giancarlo Pavanello, Paul Sark, Alberto Vitacchio, Leda Vizzini, Virgy M.(Virginia Milici)

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg
  • Google Buzz
  • Blogger
  • Tumblr
  • Technorati
  • RSS
  • Email

AUGURI

Processed with MOLDIV

Processed with MOLDIV

Un caro augurio di Buon Natale e festività tutte a tutti: soci,Artisti,appassionati d’arte,collezionisti, istituzioni,collaboratori che ci seguono da sempre. Siete tutti preziosi. Che il prossimo sia un anno di ARTE ma soprattutto di PACE.
Arrivederci con nuovi Eventi e Arte nel 2017
Lo Staff,
Presidente Virginia Milici,Vice Pres – Grafico Patrik Francescato ,Valtero Curzi Critico d’arte Filosofo , Grafica Art Director -Lara Francescato , Fotografa Francesca Dioni

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg
  • Google Buzz
  • Blogger
  • Tumblr
  • Technorati
  • RSS
  • Email

STREET ART A PAESE


Immagine presa del Web puramente indicativa

Foto presa dal Web Autore dei paletti dipinti È il Writer Cyclop -“Street Art nelle vie di Pargi ”

Ass.Cult.Art Gallery Museum “NabilaFluxus “ Via G.Verdi 18/A cap 31038 – Paese (TV) Italy
C.Fisc. 94135930264 Presidente Virginia Milici cell .3334380950 sito web www.nabilafluxus.com e-mail nabilafluxus@gmail.com

Con il Patrocinio Comune di Paese Assessorato Alla Cultura

Organizza
Giornata di Street Art A Paese
( CONSULTA / APP PAESE)
Dove : Lungo le Vie di PAESE (TV)

Progetto:
iniziativa : STREET ART A PAESE
Non vogliamo mettere “Paletti “ Ma assegnare “Paletti “.PALETTI da dipingere in base alla creatività artistica del singolo Artista, e nel rispetto della proprietà altrui . Si Invitano Artisti e Writers che vogliono mettersi in gioco, in una stimolante maratona di STREET ART.
Fare arte comunicativa operando per un giorno fianco a fianco, facendo rete e coinvolgendo in arte anche chi vive la Strada .
La manifestazione vuol essere un motivo di valorizzare spazi anonimi creando un un momento di confronto, e di divertimento culturale tra pubblico e Artisti .
Durante la Giornata del 27 Giugno,le vie della città si trasformeranno per un giorno in una vivace e quasi provocatoria galleria d’arte in “divenire” un tentativo di raccontare un momento di contemporaneità.
Spazi o meglio “PALETTI” dove gli Artisti potranno dipingere e lasciare il “segno” della loro Arte così da creare un percorso di collegamento all’aperto, lungo le vie e i marciapiedi che delimitano il percorso pedonale e quello automobilistico.
Quando : Sabato 27 giugno
Modalità:
La manifestazione avrà inizio alle ore 10.00 (RISPETTARE ORARIO DI INIZIO)fino a compimento ( circa le 17,00)
V
TEMA : Libero ( no soggetti riconducibili ad attività politiche o che possono urtare la sensibilità comune ,mancare di rispetto e discriminare)
La partecipazione e gratuita prevede:
L’Artista avrà a disposizione una fila di “Paletti “ ( Assegnati in base ai partecipanti all’inizio della giornata) spazio da dipingere in massima libertà in base alla propria tecnica e arte. L’artista dovrà munirsi di colori e materiali adeguati a tale scopo ( colori adatti all’esterno resistenti alle intemperie e al tempo ).
Le opere create resteranno in permanenza come firma dell’artista ad abbellire la città di PAESE .
Verrà rilasciato ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE ( Patrocinato dal Comune e associazione)
Gli aspetti organizzativi quali il coordinamento fra i diversi soggetti partecipanti nella fase esecutiva, saranno curati dallʼorganizzazione.
Criteri di ammissione :
Possono partecipare singoli artisti che abbiano compiuto il 18°anno di età. Per partecipare si dovrà compilare la domanda di adesione allegata al bando
e restituirla preventivamente via e-mail nabilafluxus@gmail.com entro il termine indicato del:15 Giugno 2015 (Tassativo)
in secondo tempo Consegnando a mano prima dellʼinizio manifestazione .
Responsabilità:
I partecipanti si assumono ogni responsabilità in merito alla partecipazione e durante la manifestazione per ogni evento e causa .
Gli artisti Partecipanti riconoscono e liberano gli organizzatori dellʼevento da qualsiasi responsabilità derivante lʼutilizzo o da qualsiasi eventuale evento possa capitare alle opere elaborate durante la manifestazione .Gli autori attestano lʼassoluta originalità del disegno, dichi9arando che è frutto esclusivo della propria originalità e creatività assumendosi ogni responsabilità di plagio o copia e conseguentemente tenendo indenne gli enti organizzativi da ogni responsabilità .
Norme per la tutela dei dati personali
Il D.Lgs. n. 196/2003 disciplina il trattamento dei dati personali affinché lo stesso si svolga nel pieno rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dellʼinteressato, con particolare riferimento alla riservatezza, allʼidentità personale e al diritto alla protezione dei dati personali.
Ai sensi dellʼarticolo 13 del D.Lgs. n. 196/2003, si comunica inoltre che:
– i dati forniti verranno trattati esclusivamente per la partecipazione – STREET ART
La partecipazione alla manifestazione denominata “STREET ART A Paese
implica lʼaccettazione di tutte le norme contenute nel
presente Bando.
INFO: nabilafluxus@gmail.com; curatore Virginia Milici 3334380950;

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg
  • Google Buzz
  • Blogger
  • Tumblr
  • Technorati
  • RSS
  • Email